Le Officine del Racconto, 18 marzo (Milano) – Scrivere un romanzo: il viaggio dell’Eroe

Le storie più coinvolgenti riguardano un personaggio e il suo destino: un eroe o un’eroina entreranno nel nostro immaginario collettivo e vedremo il mondo attraverso i loro occhi. La lezione di Milano del 18 marzo presso l’Humaniter illustrerà come si creano e costruiscono i personaggi da romanzo, e come farli muovere dentro le storie, mostrarne il cambiamento, raccontarne le emozioni.

immagine1

Il viaggio dell’eroe: personaggio e narrazione
Scrittura e cambiamento
Le fasi del viaggio
Eroi disponibili ed eroi riluttanti
Gli eroi feriti
Gli eroi solitari
Gli eroi catalizzatori
L’arco di trasformazione
I conflitti e le prove
Climax e morte del personaggio
Le azioni caratterizzanti
La rete dei personaggi e le loro funzioni alternative all’eroe

Personaggio e caratterizzazione (prepararsi al viaggio)
La cassetta degli attrezzi
Il corpo e il simbolo: la deformazione del personaggio
Eroi e solitudine
Elogio della caricatura
Caratterizzazioni notevoli
I personaggi secondari
Gestire la complessità: il cambiamento del personaggio
Le Officine dei maestri

Laboratorio
Maria Antonietta e le azioni caratterizzanti

Titolo: SCRIVERE UN ROMANZO: IL VIAGGIO DELL’EROE
Luogo: Fondazione Società Umanitaria, via Francesco Daverio 7 (ingresso via San Barnaba 48) – Milano.
Orario: 10.45 – 16.45
Costo: 50 euro
Docente: Francesco Izzo

Per informazioni e prenotazioni potete contattare la nostra segreteria organizzativa all’indirizzo email: leofficinedelracconto@gmail.com.

Oppure contattare direttamente Francesco Izzo, direttore didattico e docente dei corsi, all’indirizzo email: corsidiscritturacreativa@gmail.com o al numero di telefono 3483235264.

Le Officine del Racconto, 11 marzo (Roma) – Scrivere un romanzo: le idee per la scrittura

Come nascono le idee per un romanzo? Come si lavora su uno spunto iniziale per farne una storia e da quella muovere i personaggi e la trama. La lezione di Roma dell’11 marzo sarà dedicata alla creatività letteraria, al sistema per lavorare sempre su idee originali senza timore del blocco della scrittura o della pagina bianca. Nel corso della lezione verranno analizzati anche i processi creativi di alcuni dei maggiori scrittori del presente e del passato.

 immagine15

Le idee per la scrittura
Ispirazione e creatività
Come funziona la mente degli scrittori
Lo scrittore come animale
Gli strumenti creativi
Le fasi del processo creativo
Le idee come simboli
Trasformare la vita in un romanzo
Con chi condividere le proprie idee
Dove si trovano le idee
Una buona idea narrativa: definizione
Non una ma tante idee: lavorare su diversi progetti narrativi

Le idee degli scrittori
Murakami Haruki
Isabel Allende
Marguerite Yourcenar
Orhan Pamuk
Georges Simenon
Paul Auster
Virginia Woolf

Laboratorio
Scrittura di un progetto narrativo

Titolo del corso: Scrivere un romanzo – Le idee per la scrittura
Luogo: Accademia di Città Giardino, via Cimone 150 (zona Nomentana/Piazza Sempione) – Roma
Orario: 10.00 – 15.00
Costo: 50 euro
Docente: Francesco Izzo

 

Per informazioni e prenotazioni potete contattare la nostra segreteria organizzativa all’indirizzo email: leofficinedelracconto@gmail.com.

Oppure contattare direttamente Francesco Izzo, direttore didattico e docente dei corsi, all’indirizzo email: corsidiscritturacreativa@gmail.com o al numero di telefono 3483235264 dalle 9 alle 13.

Le Officine del Racconto, 18 febbraio (Roma) – Scrivere un romanzo: corso di editing e di stile

Quante volte sentiamo dire di uno stile sciatto e poco accattivante o di un autore accusato di avere un registro espressivo insufficiente e poco elegante? La cura della forma e dell’espressione linguistica è uno dei primi doveri e talenti di uno scrittore. Ma come si esercita questo dominio sulla scrittura e come si controlla lo stile? Nella lezione di Roma presso l’Accademia di Città Giardino del 18 febbraio verranno illustrate alcune regole per migliorare il proprio stile e revisionare i testi.

 c8edec1043ec74a65f43bb427c140ee9

Lo stile caldo e lo stile freddo
Lo stile epico
Lo stile informale
Lo stile formale
Oralità e scrittura
Il registro lessicale
Il sublime: la parola come fine
Le regole della parola scritta
Narrazione mitica, psicologica e simbolica
Dalla scaletta alla prima stesura: come fare
Ritmo e musicalità

Editing e stile
Parole frasi e periodi
I nomi e i verbi
La punteggiatura e il ritmo
I dialoghi e il parlato
Incipit e finale
Lo stile come struttura
Le tecniche di revisione del testo

Laboratorio
Esercizi di stile

Titolo del corso: Scrivere un romanzo – Corso di editing e di stile
Luogo: Accademia di Città Giardino, via Cimone 150 (zona Nomentana/Piazza Sempione) – Roma
Orario: 10.00 – 16.00
Costo: 50 euro
Docente: Francesco Izzo

 

Per informazioni e prenotazioni potete contattare la nostra segreteria organizzativa all’indirizzo email: leofficinedelracconto@gmail.com.

Oppure contattare direttamente Francesco Izzo, direttore didattico e docente dei corsi, all’indirizzo email: corsidiscritturacreativa@gmail.com o al numero di telefono 3483235264 dalle 9 alle 13.

Le Officine del Racconto, 14 gennaio (Roma) – Gli strumenti del romanziere: come si scrive una storia

La lezione di Roma del 14 gennaio presso l’Accademia di Città Giardino illustrerà le basi fondamentali per la costruzione narrativa di un romanzo e di una storia. Il corso affronterà nel concreto i problemi di scrittura legati allo sviluppo di un’idea e alla genesi del romanzo attraverso un metodo creativo e di facile applicazione.

tumblr_nox4v1kbgy1uwy6r3o1_1280 

Gli elementi della narrazione
Lo sviluppo del movimento narrativo
La previsione narrativa
Stabilire il ritmo: colpi di scena, tensione, transizioni
La scomposizione della trama
La successione delle unità narrative
Azioni e conseguenze: la scaletta
Tipologie di scaletta
Narrazione mitica, psicologica e simbolica
Dalla scaletta alla prima stesura: come fare
Mappe, carte geografiche e rotte
Le schede per la realizzazione di un romanzo

Laboratorio
Lavorare sulla prima stesura: l’idea e la scaletta

Titolo del corso: Gli strumenti del romanziere – Come si scrive una storia
Luogo: Accademia di Città Giardino, via Cimone 150 – Milano.
Orario: 10.00 – 16.00
Costo: 50 euro
Docente: Francesco Izzo

 Per informazioni e prenotazioni potete contattare la nostra segreteria organizzativa all’indirizzo email: leofficinedelracconto@gmail.com.

Oppure contattare direttamente Francesco Izzo, direttore didattico e docente dei corsi, all’indirizzo email: corsidiscritturacreativa@gmail.com o al numero di telefono 3483235264.

Le Officine del Racconto, 3 dicembre (Padova) – Scrivere un romanzo: corso avanzato

La lezione di Padova del 3 dicembre presso l’Istituto Barbarigo illustrerà le basi fondamentali per la costruzione narrativa di un romanzo e linee guida per la realizzazione della prima stesura. Il corso affronterà nel concreto i problemi di scrittura attraverso l’utilizzo di strumenti pratici per lo sviluppo migliore e più efficace di trama e personaggi. Questo corso avanzato, che si articolerà in 3 appuntamenti attraverso 18 ore di lezione, fornirà strumenti pratici per la realizzazione delle proprie idee.

 13237732_10154243749242922_5128540370981479283_n

La tecnica del romanzo
Le unità narrative
Le sequenze narrative
La scaletta
Esempi pratici di scaletta
Una mappa per sviluppare la propria scaletta
La costruzione della scena
Scene complesse e scene col sottotesto
Il dialogo
Dialogo narrativo e dialogo morale
La scena iniziale
I valori in conflitto
Il monologo
La scena finale
La costruzione scenica

Laboratorio
Lavorare sulla prima stesura: l’idea e la scaletta

Titolo del corso: Scrivere un romanzo – corso avanzato
Luogo: Istituto Vescovile Barbarigo, via Rogati 17 – 35122  Padova
Durata: 10  – 16
Costo:  50 euro
Docente: Francesco Izzo

 

Per informazioni e prenotazioni potete contattare la nostra segreteria organizzativa all’indirizzo email: leofficinedelracconto@gmail.com.

Oppure contattare direttamente Francesco Izzo, direttore didattico e docente dei corsi, all’indirizzo email: corsidiscritturacreativa@gmail.com o al numero di telefono 3483235264.

Il rito di scrivere: l’arte di esprimersi

Innanzitutto Scrivere è compiere un rito.

La Scrittura rende medium, è la scrittura che scrive. Se Scrivi per davvero non sei tu a farlo, non si tratta di te. Scrivere è entrare in trance. La Scrittura ti usa, si serve di te come di un traduttore. La Scrittura dà i suoi frutti se non la contraddici, se t’affidi a lei e non obietti, perché quando viene, lei è sovrana, lei è regina della tua mente e più il tuo cuore è puro, meglio lei fa il suo lavoro. E il suo lavoro è anche pulirti, rigenerarti, donarti ciò che tu ancora non sai. Ogni tuo pensiero personale, paradossalmente, diventa interferenza. Perché la Scrittura è come un segnale radio da intercettare, tu il ricevitore, un flusso di parole il suono captato. E non importa che tu prima non comprenda, perché lei sa dove farti andare e se tu t’affidi lei ti ripaga. Quando arriva, tu non opporti. Tu non opporti, ma impara a fluire. Sarà un dolce ballo a guidare i tuoi passi; il tuo orecchio interno, guidato da lei, seleziona per istinto le parole migliori.

Illustrazione di Laura Angelucci

Illustrazione di Laura Angelucci

Ed è solo una questione di ritmo. Solo di ritmo.

La Scrittura ti fa suonare, la Scrittura ti fa vibrare; altrimenti resti un corpo morto, giaci senz’anima mentre lei sempre ti chiama e tu non sei pronto a rispondere. Non è vero che decidiamo noi, non è vero che dipende solo da noi. Noi siamo chiamati e richiamati ad esprimerci, costantemente. Come gocce che cadono regolari da un rubinetto che attende solo d’esser schiuso, così le chiamate della Scrittura, alle quali sta a noi l’unico compito di renderci pronti a rispondere.

Se comprendi la natura profonda di quest’arte, che come le arti sue sorelle – le muse – affonda le sue radici in acque abissali, allora imparando a scrivere impari anche a vivere.

Perché s’intuisce, a un certo momento, che si viene chiamati e che non siamo all’altezza.

Ecco, è così che avviene la prima volta.

Succede a tutti, soprattutto da piccoli – da bambini ne è piena la vita di questi richiami. Poi diventa più difficile, noi cresciamo e la chiamata ad esprimerci incontra via via più impedimenti, maggiori resistenze. E sono davvero miracoli i casi in cui una certa ostinazione del cuore a rimaner tale, nonostante gli assalti del mondo, garantisce al fortunato la possibilità di restar pronto a rispondere. Rispondere alla chiamata d’esprimersi.

Accade così: ci sentiamo investiti di una potente energia, quasi un sovraccarico, un’esigenza d’espressione. D’improvviso le foglie che abbiamo visto camminando nel parco, di ritorno a casa quel pomeriggio, diventano la cosa più importante del mondo. Il litigio con i genitori, la bambina caduta sul marciapiede che s’è sbucciata il ginocchio, la nostra intera vita: frammenti insignificanti assumono adesso un’imponenza biblica, esagerata.

Dobbiamo scriverli.

Inutile dire come solitamente finiscano molti dei primi, maldestri tentativi di rispondere a tale ingente richiesta. Ne restano pidocchiosi raccontini, insulse menzogne o mezze verità rivestite di parole usurate, prese in prestito a qualcun altro, che dicono poco. Come blocchi di marmo informi che attendono d’essere scolpiti. Tiriamo fuori cenci un po’ sporchi e sgualciti. Nel migliore dei casi, avremo scritto abbastanza presto da partorire una poesiola originale che ci assicura il plauso di maestre e famiglie sotto il periodo natalizio.

Ma la chiamata torna ed insiste. Non importa con quanta ingenuità ci buttiamo nelle sue braccia che ancora ci respingono, né con quanta cinica rassegnazione ignoriamo l’istinto che ci invita a proseguire, o con quanta sorda disperazione, con un senso di angosciosa disfatta, stracciamo i nostri fogli, gettiamo al macero i nostri diari o releghiamo lettere ed esperimenti nelle umide cantine.

La Scrittura continua la sua ronda nelle viscere di ciascuno e solo alcuni stomaci più forti resistono ancora ed ancora, tenaci e testardi, all’operazione di scavo della sua chiamata.

Allora i più temerari e speranzosi, pazzi, incoscienti, profondamente idealisti, decidono di tentar seriamente d’imparare qualcosa. Leggono di più, cercando di carpire i segreti degli scrittori-eroi, magari s’iscrivono a una scuola, inviano racconti ai concorsi.

Non importa come andranno a finire queste loro imprese. Sia che ne ricavino approvazioni e premi, sia che ne ricevano indietro calci, come indifferenza e critiche distratte, chi ha risposto alla chiamata d’esprimersi si ritrova a un certo punto sospinto su di una soglia.

E non importa che egli, spronato dalla fortuna, ormai scriva da anni e abbia già pubblicato, o che al contrario nessuno si sia interessato al suo lavoro, lui abbia posato la penna, gettato i quaderni, provato vergogna. Se, nonostante tutto questo, ha fedelmente continuato a dar seguito alla chiamata, egli si ritrova su questa soglia.

Giulia D’Alia. Laureata in filosofia, dal 2012 collabora con “Le Officine del Racconto”. Attualmente approfondisce i linguaggi del cinema documentario presso il Dams di Roma Tre.

Laura Angelucci, 25 anni, studentessa all’Accademia di Belle Arti di Macerata, illustratrice.
http://lauraangelucci91.wix.com/meglioscriverlo

Come si scrive un romanzo: corsi intensivi a Bologna

Le Officine del Racconto, dopo la pausa autunnale, torneranno presso “La Casa della Conoscenza” di Casalecchio di Reno (Bologna) e proseguiranno per tutto il 2016 con un percorso intensivo sul romanzo, da gennaio a marzo, e sul racconto, da maggio a giugno.

Scrivere un romanzo - 12 settembre (2)

Le lezioni e i laboratori didattici si terranno sempre di sabato, dalle 10.30 alle 16.30, presso la Casa della Conoscenza , “Spazio Formativo La Virgola” – via Porrettana 360 – 40033 Casalecchio di Reno (Bologna). La sede è raggiungibile dalla stazione di Bologna con i mezzi pubblici in circa 20 minuti.

Quello che segue è il programma corso intensivo sul romanzo – Livello avanzato:

30 gennaio – Scrivere un romanzo: il progetto narrativo
27 febbraio – Scrivere un romanzo: gli elementi della narrazione

Ogni lezione, per tutto il 2016, ha un costo di 50 euro.

Per informazioni e prenotazioni potete contattare la nostra segreteria organizzativa all’indirizzo email: leofficinedelracconto@gmail.com oppure contattare direttamente Francesco Izzo, coordinatore nazionale dell’iniziativa e docente, all’indirizzo email: corsidiscritturacreativa@gmail.com o al numero di telefono 3483235264.